Gestazione surrogata o Utero in affitto

L’utero in affitto è denominato anche gestazione surrogata, surrogazione di utero, maternità surrogata o madre in affitto.

Si conosce come gestazione surrogata la condizione in cui una donna resta incinta, ed ha un figlio che sarà per un’altra donna, che manca della capacità fisica per farlo da sola. Dunque la donna che resta incinta, denominata madre sostituta, ha chiaro sin dall’inizio che dovrà dare il bambino ai genitori al momento della nascita. Questo processo è chiamato surrogazione di utero, o utero in affitto.

Madre in affitto

Esistono due tipi di surrogazione: la tradizionale e la gestazionale. Nella tradizionale, la madre in affitto è stata inseminata con il seme del futuro padre, mentre nella gestazionale, questa riceve un embrione formato o da ovuli e seme dei futuri genitori, o da ovuli di una donatrice. Quindi, nel primo caso il futuro bambino sarà figlio biologico della madre in affitto, mentre nel caso della surrogazione gestazionale, la madre in affitto presterà solo il suo utero, perché si sviluppi un embrione che non ha la sua informazione genetica.

La selezione delle donne che affittano il proprio utero è effettuata, generalmente, da agenzie che se ne occupano. Le donne hanno normalmente meno di 42 anni, non sono fumatrici ed è necessario che abbiano portato a termine almeno una gravidanza. Viene loro effettuata una revisione esaustiva, che include una valutazione psicologica, in cui si effettua un’intervista con i futuri genitori. Una volta selezionata, un assistente sociale visita il suo domicilio per garantire che le condizioni di vita sono ottimali e che la donna si sta occupando adeguatamente dei propri figli.

La maggior parte delle indicazioni per questo tipo di trattamento sono legati a problemi del funzionamento uterino. Queste disfunzioni possono essere state causate da fattori congeniti, per qualche tipo di chirurgia o come conseguenza di aderenze uterine. Inoltre, possono esistere condizioni mediche che impediscono la gravidanza, come nel caso di diabete severo o malattie renali. In questi casi, la necessità di ricorrere ad un utero in affitto dipenderà dalla natura del problema medico e dalla sua gravità.

Nell’attualità, questo tipo di trattamento sta cominciando ad essere richiesto da coppie omosessuali maschili o da uomini single che desiderano avere una discendenza. Esiste anche un gruppo di pazienti che richiedono questa tecnica per avere figli senza dover portare a termine una gravidanza, e questa rappresenta l’opzione che genera più problemi etici e legali.

Utero in affitto

L’utero in affitto è illegale nella maggior parte dei paesi europei, come in Spagna, Francia, Italia e Svizzera, ed è limitato nel Regno Unito. In USA, la surrogazione è legale in qualche stato, con la surrogazione gestazionale come la più diffusa. Anche se l’utero in affitto tradizionale è un metodo semplice, le preoccupazioni giuridiche e psicologiche fanno sí che questo tipo di trattamento sia rifiutato nella maggior parte dei centri in cui sarebbe permesso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

inviTRA