Trasferimento intratubarico di zigoti (ZIFT)

Le tecniche di fecondazione assistita sono una serie di trattamenti per aiutare in modo artificiale la fecondazione dell’ovocito da parte dello spermatozoo, ed il posteriore impianto dell’embrione, per arrivare così alla gravidanza desiderata. Vediamo qui di seguito il Trasferimento intratubarico di zigoti (ZIFT).

Definizione

Esiste una serie di tecniche che ha l’obiettivo di risolvere i problemi d’infertilità, dai procedimenti di minor complessità, come nel caso dell’inseminazione artificiale, ad altri più complicati, come l’iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi, o ICSI.

Una tra le tecniche di fecondazione assistita meno utilizzate, essendo un metodo molto invasivo, è il trasferimento intratubarico di zigoti (ZIFT). Questa tecnica combina la fecondazione in Vitro ed il trasferimento intratubarico di gameti (GIFT).

Il trasferimento intratubarico di zigoti (ZIFT) è una tecnica di fecondazione artificiale poco usata perché piuttosto invasiva.

Condizioni

Per poter effettuare questa tecnica, è necessario che la paziente non abbia nessun tipo di ostruzione nelle trombe, e che almeno una di queste sia permeabile, poiché, se così non è, l’impianto non può avvenire. Non si consiglia di realizzare questo tipo di tecnica su pazienti con problemi uterini e con precedenti di gravidanze ectopiche.

Per quanto riguarda l’uomo, la qualità del seme dev’essere adeguata per fecondare l’ovulo. Nel caso di pazienti con una qualità seminale molto scarsa, questa tecnica può essere combinata con l’iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi.

Processo

Per realizzare il trasferimento intratubarico di zigoti è necessaria, come nella fecondazione in vitro, una stimolazione ovarica controllata, al fine di ottenere un maggior numero di ovociti. Quando i follicoli hanno raggiunto la dimensione adeguata, si effettua la puntura follicolare, sotto anestesia. Gli ovociti ottenuti vengono incubati con gli spermatozoi del partner (o di un donatore, nel caso) e, dopo qualche ora, si osserva la fecondazione. Gli ovociti fecondati, o zigoti ottenuti, vengono allora trasferiti nelle trombe della paziente.

Il trasferimento degli zigoti avviene mediante laparoscopia, che consiste in una piccola incisione sotto l’ombelico, attraverso cui viene introdotto un tubo che arriverà fino alle trombe di Falloppio. Attraverso questo tubo vengono introdotti ad uno ad uno quattro zigoti, che vengono depositati nelle trombe, da cui si sposteranno da soli fino all’utero, in cui avverrà l’impianto dell’embrione (o embrioni) ottenuto.

La puntura ovarica, come nell'IVF, è parte del processo della tecnica di fecondazione ZIFT.

Vantaggi e svantaggi

Sono diversi i vantaggi del trasferimento intratubarico di zigoti, soprattutto per quanto riguarda il trasferimento tubarico di gameti o GIFT. Il vantaggio principale è che migliorano le percentuali di gravidanza, poiché i gameti non sono introdotti separatamente, bensì ci si assicura che sia avvenuta la fecondazione. I difensori e praticanti di questa tecnica sottolineano che si tratta di un procedimento simile a quello fisiologico, giacché l’embrione rimane poco tempo al di fuori del proprio ambiente, e per questo la sua qualità migliora.

Tuttavia, sono molti gli aspetti negativi di questa tecnica. Uno dei maggiori svantaggi è che può darsi una percentuale maggiore di gravidanze ectopiche. Inoltre, è necessaria una chirurgia invasiva, che presuppone maggiori difficoltà e rischi. E’ anche importante menzionare che, essendo possibile inserire più di uno zigote, la percentuale di gravidanze multiple, aborti spontanei ed altre complicazioni nella gravidanza è maggiore rispetto ad altre tecniche.

Successo

Si calcola che le possibilità di gravidanza in pazienti sottoposte a ZIFT siano circa del 36%. Circa il 29% di queste arriva al parto, poiché esiste una percentuale di aborti spontanei.

La percentuale di successo è piuttosto alta quando s'impiega questa tecnica di fecondazione artificiale

Dal momento che, con questa tecnica, possono essere introdotti fino a 4 zigoti, esistono molti casi di gravidanze triple, e persino di più di tre sacchi embrionari.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

inviTRA