Tag: età materna avanzata

La tecnica Array-CGH

Grazie agli sviluppi tecnologici, la diagnosi genetica preimpiantazionale con la tecnica di Array-CGH permette l’analisi dei 23 cromosomi con l’obbiettivo di selezionare l’embrione sano per il trasferimento.

Per saperne di più »

Procedimento della DGP

Diagnosi genetica preimpiantazionale

La diagnosi genetica preimpiantazionale consiste nell’estrazione di una cellula dell’embrione, la sua analisi genetica e la selezione degli embrioni sani per trasferirli alla futura madre.

Per saperne di più »

DGP a partire dai 40 anni

Gli embrioni formati a partire di ovuli di donne di età avanzata hanno molte più probabilità di presentare alterazioni genetiche che possano dare luogo a degli embrioni non vitali o a dei bambini con difetti genetici. La DGP è uno strumento di grande aiuto per trasferire solo gli embrioni sani alla futura madre dopo aver analizzato i loro cromosomi.

Per saperne di più »

Indicazioni della DGP

Alle coppie che hanno più probabilità di avere degli embrioni con qualche anomalia genetica, si indica una diagnosi genetica preimpiantazionale, in cui si analizza una cellula di ogni embrione per poi trasferire solo quelli che sono sani geneticamente.

Per saperne di più »

Gravidanza mediante ovodonazione

Alcune donne arrivano ad una gravidanza mediante tecniche di fecondazione artificiale, grazie all’ovodonazione: utilizzano gli ovuli di una donatrice, poiché la loro riserva ovarica è molto scarsa, o gli ovociti sono di bassa qualità.

Per saperne di più »

Gravidanza ad alto rischio

Si considera gravidanza ad alto rischio quella in cui ci sono rischi di complicazioni per la madre e per il feto. Saranno necessari controlli esaustivi durante tutta la gestazione e, in molti casi, un appoggio psicologico della coppia.

Per saperne di più »
inviTRA