Sterilità femminile

La sterilità femminile si riferisce all’incapacità di arrivare alla fecondazione da parte della donna; anche se questo termine viene comunemente impiegato quando una donna ha difficoltà ad avere un bambino, come sinonimo d’infertilità femminile, non si tratta di fatto della stessa cosa.

Nella sterilità, il problema si trova nell’ovulo (quando questo viene prodotto): non può essere fecondato da parte dello spermatozoo. Nell’infertilità femminile, invece, la fecondazione e la gravidanza vengono raggiunte, però poi, per cause che hanno origine nella donna, la gravidanza non giunge al suo termine. Questa sfumatura non viene solitamente presa in considerazione quando si parla di sterilità femminile: si parla di sterilità nella donna quando in lei è presente qualche alterazione che le impedisce di diventare madre.

Esistono cause comuni alle donne e agli uomini, e altre che dipendono dal sesso.

Le cause di sterilità nella donna possono essere classificate principalmente in quattro fattori, a seconda di dove si trovi il problema:

Fattore endocrino ovarico

Il problema in questo caso è causato da alterazioni nel ciclo ovulatorio, o direttamente dal fatto che la donna può non essere in grado di produrre ovuli, cioè si tratti di un caso di anovulazione. E’ chiamato endocrino poiché il ciclo mestruale è controllato da diversi ormoni che intervengono in un momento determinato: variazioni in questi livelli ormonali producono alterazioni nella mestruazione. Nelle donne, sono comuni le alterazioni puntuali nel ciclo ovarico, senza che ciò abbia nessun significato concreto; quando il problema persiste nel tempo, arrivando addirittura ad essere cronico, è quando avviene la sterilità.

Nonostante si presentino mestruazioni regolari, può esistere una sterilità dovuta ad un fattore ovarico, a causa di un problema ovarico occulto, in modo che non viene prodotto un ovulo funzionale e maturo, in grado di uscire dall’ovaio. Un’altra causa possibile riguarda una fase luteale insufficiente. I ginecologi valutano lo sviluppo del ciclo ovarico e, mediante prelievo del sangue, controllano che le concentrazioni ormonali siano adeguate per rilevare qualunque tipo di anomalia.

Fattore tubarico

Parlando di fattore tubarico ci si riferisce alle trombe di Falloppio, che hanno un ruolo fondamentale nella riproduzione, poiché trasportano l’ovulo, consentono l’entrata degli spermatozoi, ed al loro interno avviene la fecondazione. In seguito, l’embrione si sposta al loro interno fino ad arrivare all’utero, dove s’impianterà, dando luogo alla gravidanza.

E’ necessario che le trombe siano permeabili e funzionali, affinché si arrivi ad una gravidanza naturale: almeno una delle due dev’essere in perfette condizioni, poiché se entrambe sono ostruite, parliamo di una sterilità femminile a causa di un fattore tubarico.

Fattore cervicale

Il collo dell’utero o cervice è il primo luogo che gli spermatozoi devono attraversare, nel loro cammino fino all’ovulo, per cui, se esistono ostruzioni, come polipi o miomi, questi possono complicare l’entrata degli spermatozoi, e dunque che avvenga l’ovulazione. D’altra parte, anche il muco cervicale aiuta il movimento degli spermatozoi all’interno dell’utero, dando loro un ambiente all’interno del quale spostarsi: infiammazioni, infezioni o cambiamenti nel pH possono causare sterilità nella donna.

Problemi di fertilità femminile

Fattore uterino

Esistono due parti diverse che possono causare sterilità nell’utero: malformazioni uterine e problemi nell’endometrio, la strato interno dell’utero in cui avviene l’impianto (nidificazione) dell’embrione.

Le alterazioni uterine possono essere congenite, cioè essere presenti dalla nascita, con un utero dalla morfologia diversa dalla norma, che impedisce che esso sia funzionale; o anche avvenire in seguito, a causa della formazione di polipi o miomi nell’utero, che impediscono il normale sviluppo della gravidanza. Esiste anche l’endometriosi: questa malattia consiste in un’infiammazione del tessuto endometriale, che fa sì che questo non si comporti in modo abituale e cresca in altri punti – si tratta della terza causa di consulta ginecologica in Spagna e, a seconda del grado della malattia, colpisce con intensità diversa la fertilità della donna.

Esistono altri fattori che colpiscono la sterilità, e che però possono essere presenti in entrambi i sessi:

  • La sterilità d’origine sconosciuta.
  • Il fattore immunologico.
  • Il fattore psicologico.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

inviTRA