Selezione del donatore

Innazitutto, qualsiasi uomo desideri diventare un donatore di seme, deve avere chiaro che si tratta di un atto volontario, anonimo e altruista che consiste nella consegna dei suoi spermatozoi, dove si trova il suo materiale genetico, perchè possano essere utilizzati successivamente nei trattamenti di riproduzione assistita con l’intenzione di ottenere una gestazione e pertanto la nascita di un bambino.

La selezione dei donatori di seme segue dei criteri molto rigidi stabiliti dalla legge. Di fatto, solo uno ogni 15 giovani che si sottopongono ai test di selezione, riescono finalmente ad essere doantori.

Criteri di selezione nella donazione di seme

Perchè un ragazzo posso diventare donatore di seme, è necessario che soddisfi una serie di criteri di selezione regolati dalla legge che vengono riferiti di seguito.

  • Età: tra i 18 e i 45 anni.
  • Non avere antecedenti famigliari né personali di malattie croniche o gravi che possano venir trasmesse ai figli, e senza antecedenti di anomalie congenite in famiglia. Per questo, un donatore non può essere stato adottato, poiché non si conoscerebbero i suoi antecedenti.
  • Anonimato ed altruismo: ai donatori viene data una quantità di denaro simbolica in cambio del disturbo.
  • Assenza di malattie ereditarie.
  • Assenza di malattie infettive.
  • Salute fisica e psicologica.
  • Giovane donatore di seme

  • Assenza di comportamenti a rischio.
  • Analisi sierologica negativa per quanto riguarda HIV, epatiti B e C, sifilide, ecc.
  • Coltivo seminale per escludere malattie come clamidia e gonococco.
  • Seminogramma per analizzare il seme prima e dopo il congelamento.
  • Emogramma e biochimica ematica per escludere malattie epatiche.
  • Analisi sierologica 6 mesi dopo il periodo di attesa (virus HIV).
  • Cariotipo normale.

Test medici realizzati al donatore

Oltre ai colloqui con professionisti e uno studio psicologico, il donatore deve sottoporsi a diversi test medici, per assicurare che soddisfi i requisiti che si esigono per la donazione.

Uno dei test più importanti al quale viene sottoposto il donatore è lo studio e l’analisi dei valori seminali imortanti per la fecondazione, attraverso un seminogramma completo.

Per poter essere accettato come donatore, è necessario che il seminogramma riveli una qualità seminale eccellente, con un’adeguata mobiltà, morfologia e concentrazione di spermatozoi. Inoltre viene congelata e descongelata una piccola parte del campione analizzato, per verificare la capacità di sopravvivenza dinanzi al congelamento, imprescindibile. Conosciuto come test di descongelamento.

D’altra parte, vengono effettuati i seguenti test:

  • Coltura microbiologica del campione escludere infezioni genitali.
  • Emogramma e biochimico ematico per escludere malattie epatiche.
  • Esplorazione fisica dettagliata.
  • Analisi del sangue per escludere infezioni e malattie gravi, determinare il gruppo sanguineo e il fattore Rh.

Si realizza anche uno studio di cromosomi (cariotipo) con l’obbiettivo di determinare se esistono anomalie cromosomiche come delezioni o translocazioni.

Test medici ai donatori

Se il donatore supera questi test medici, l’emogramma così come l’esame sierologico vengono ripetuti passati sei mesi dall’accettazione e dall’inizio nel deposito dei campioni, per verificare i valori ed escludere con sicurezza la presenza di HIV (il periodo finestra di questo virus è di 6 mesi)

Dopo la selezione del donatore di sperma

In paesi come Spagna e Francia, per esempio, il donatore di sperma è anonimo. Quando una donna o una coppia deve ricorrere alla donazione di sperma, è la clinica o il centro di fertilità a selezionare il donatore per il ricevente. Per selezionare un donatore di sperma, è necessario che ci sia un gruppo sanguineo compatibile tra il donatore e il ricevente. Inoltre, le sue caratteristiche fenotipiche (razza, peso, altezza e colore degli occhi e dei capelli) verranno ugualmente prese in considerazione.

Comunque, in paesi come Australia, Inghilterra, Canada e Stati Uniti, non c’è l’anonimato del donatore. Questo significa che è il ricevente stesso a scegliere il donatore di seme, sempre sotto consiglio professionale e basando qualsiasi decisione sui risultati dei suddetti esami medici.

Anonimato del donatore

In Inghilterra, possono formarsi massimo 10 famiglie utilizzando lo sperma dello stesso donatore ed è il donotare che impone le condizioni dell’utilizzo del suo sperma. Negli Stati Uniti non ci sono norme di governo in termini di chi possa diventare un donatore di sperma. Solo le raccomandazione e le linee guida fornite da American Society for Reproductive Medicine venogno prese in considerazione, le quali pongono come limite 25 nascite dello stesso donatore.

1 Commento

  1. Ciao, vorrei sapere dove si trova la clinica per da re queesto tipo di trattamente, quali sarebbero i costi e quante probabilità ho di eimanere incinta?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

inviTRA