Secrezione vaginale

La secrezione vaginale è il fluido che proviene dalle ghiandole vaginali e cervicali dell’apparato riproduttivo femminile. La sua funzione principale è di prevenire le infezioni e di contribuire alla lubrificazione e alla pulizia dell’organo riproduttivo.

La quantità e l’aspetto del muco prodotto dipendono dalla quantità di estrogeni liberata dall’ovaio e variano durante tutto il ciclo mestruale.

Cambiamenti nelle secrezioni vaginali

Osservare i cambiamenti di consistenza e di aspetto nelle secrezioni vaginali può dare un’idea del momento nel quale si produce l’ovulazione e, dunque, aiutarti a determinare i giorni i cui sei più fertile. Puoi controllarlo guardando la carta igienica, o inserendo un dito pulito in vagina e avvicinandolo al collo dell’utero.

Tipi di flusso cervicale

La secrezione vaginale può acquisire un ampia gamma di possibilità per quanto riguarda la consistenza, il colore, l’elasticità, ecc. Le classifichiamo in quattro gruppi principali:

  • Aspetto di albume d’uovo

    Indica il periodo più fertile, poiché permette che gli spermatozoi nuotino facilmente dentro al collo dell’utero. Questa secrezione è elastica, e poi tenderla tra le tue dita (tra i 2,5 e i 5 cm) senza che si rompa. Si produce nel periodo più vicino all’ovulazione.

  • Acquoso

    E’ il secondo momento migliore per concepire un bambino. Consente l’avanzamento dello sperma, anche se meno che nel primo caso. Può essere confuso con una piccola perdita d’urina: è di colore chiaro e gocciola, se lo tocchi con le dita.

  • Denso e cremoso

    Viene prodotto in un periodo non fertile. Ostacola il movimento degli spermatozoi ed impedisce che arrivino all’ovulo. Può essere di colore bianco o giallognolo, ed ha una consistenza simile ad una lozione, se lo sfreghi tra le dita.

  • Appiccicoso

    Si riscontra nel periodo in assoluto meno fertile: è denso e grumoso. La sua consistenza è collosa, il che rende impossibile allo sperma nuotare al suo interno e lo rende incapace di attraversare l’utero femminile.

Secrezione vaginale

La quantità di flusso varia durante il ciclo. L’aumento della quantità di flusso può essere causata da diversi motivi. Sottolineiamo le seguenti:

  • ovulazione
  • eccitazione sessuale
  • stress
  • irritazione
  • gravidanza
  • medicazione ormonale

Muco cervicale durante l’ovulazione

L’ovulazione è il processo per cui si produce l’uscita dell’ovulo dall’ovaio verso le trombe, dove aspetterà l’arrivo dello spermatozoo per essere fecondato. Per questo motivo, il muco cervicale diventa fluido, poco denso ed elastico durante i giorni vicini all’ovulazione.

Si tratta dei giorni di maggiore fertilità e la secrezione vaginale si prepara per quello. Acquisisce questa consistenza con lo scopo di permettere l’entrata degli spermatozoi e facilitare la loro ascensione fino alle trombe di Falloppio.

Infezioni che alterano il flusso cervicale

In genere, ha l’aspetto di un muco trasparente ed inodore, che può diventare biancastro e giallognolo a contatto con l’aria. Quando avviene un cambiamento repentino di colore, odore, consistenza e quantità, ciò può essere indicativo di un problema, come ad esempio un’infezione.

Si consiglia di recarsi da un medico se si manifesta una secrezione vaginale anormale giunta ad altri fattori come:

  • Febbre e dolore pelvico.
  • Hai avuto un contatto sessuale con uomini con gonorrea, clamidia o un’altra infezione a trasmissione sessuale.
  • Hai molta sete o appetito, hai perso peso, è aumentata la necessità di urinare o l’affaticamento: possono essere segnali di diabete.

Gli studi solitamente effettuati per la diagnosi sono: coltura del muco del collo dell’utero, esame di un campione della secrezione al microscopio, e/o citologia vaginale (o PAP test).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

inviTRA