Quando fare un test di gravidanza?

Quando stai cercando una gravidanza, uno dei momenti più importanti è quando ti chiedi: saró rimasta incinta? Subito dopo, l’unico desiderio è fare un test, per confermare la possibile gestazione.

Il modo più facile per sapere se sei incinta oppure no è il test di gravidanza urinario, anche se è possibile determinarlo anche attraverso un’analisi del sangue.

Rilevare l’ormone beta-hCG

Il giorno in cui viene realizzato il test è importante dato che, se fatto in anticipo, prima del giorno giusto, potresti imbatterti in un falso negativo.

Intorno al quindicesimo giorno dalla possibile fecondazione, ovvero due settimane dopo il rapporto sessuale senza protezione o dal trattamento di riproduzione, l’ormone beta-hCG ha già un livello nell’organismo tale da permettere di essere individiuato dal test.

Giorno per fare il test di gravidanza

Nel caso di una gravidanza naturale, non sempre è possibile sapere esattamente il giorno in cui ha avuto luogo la fecondazione, per cui un’opzione alternativa è quella di aspettare che arrivi il ciclo. Se il ciclo non arriva per il giorno atteso, a partire dal primo giorno di ritardi mestruale è possibile effettuare un test di gravidanza affidabile. Nonostante ciò, ci sono ginecologi che raccomandano di aspettare circa 7 giorni di ritardo del ciclo perchè aumentino i livelli di beta-hCG nell’urina e nel sangue.

Esistono test qualitativi che dicono semplicemente SI o NO e test quantitativi he forniscono il livello esatto di ormoni.

Davanti ad un risultato negativo, con un ciclo che non è ancora arrivato (ritardo del ciclo), si raccomanda di ripetere il test 4 o 5 giorni dopo. Generlamente quando il test risulta positivo è certo che si sia rimasti incinta. Nonostante ciò, esistono casi in cui è possibile che appaia un “falso positivo”. Di deguito la spiegazione:

  • Gravidanza ectopica: esiste l’impiantazione embrionale però fuori dall’utero.
  • Gravidanza anembrionica: si sviluppa solo il sacco embrionale, senza embrione al suo interno.
  • Trattamenti di riproduzione assistita: nei pazienti sottoposti a trattamenti di riproduzione assistita che per innescare l’ovulazione si sono iniettati farmaci che contngono hCG e può essere che rimangano tutta via dei resti dell’ormone all’interno dell’organismo.
  • Tumori ovarici

Test di gravidanza urinario

Il test dell’urine è il modo più facile, discreto e rapido che ci sia per sapere se sei rimasta incinta. Questo test ha il vantaggio di poterlo fare in privato e tranquillamente a casa tua; l’unico inconveniente è che, perché il risultato sia affidabile, bisogna realizzarlo il giorno giusto.

E’ importante che, prima di fare un test, tu legga attentamente le istruzioni, poiché, a seconda della casa che lo vende, il funzionamento può variare leggermente, anche se tutti si basano sul rilevamento della beta hCG, o hCG (gonadotropina corionica umana).

Si tratta dell’ormone che racchiude l’embrione, quando si impianta nell’utero, e sarà dunque presente solo nelle donne incinte. Se nelle urine è presente hCG, questo reagirà con gli anticorpi del test e cambierà, con l’apparizione di una linea o di una croce colorata, a seconda del tipo di test.

La prova di gravidanza mediante urine è molto affidabile se viene realizzata correttamente

Si raccomanda di fare il test con le prime urine del mattino, poiché sarà maggiore la concentrazione dell’ormone, e di non bere molti liquidi prima del test, per non diluire i livelli dell’ormone delle urine.

I test presenti sul mercato, se vengono correttamente realizzati, sono affidabili al 95-97%. In funzione alla sensibilità possiamo distinguerne due principali tipi:

  • Quelli che rilevano 25 mUI/ml, sono più sensibili.
  • Quelli che rilevano valori da un minimo di 50 mUI/ml.

Attenzione perché, come si è detto, un test può dare negativo, anche se in realtà sei incinta (falso negativo), soprattutto se lo fai prima del tempo.

Test di gravidanza sanguineo

Il test sanguineo può realizzarsi in due modi differenti: quantitativa o qualitativa. L’ultmia agisce in maniera più o meno uguale al test dell’urina, ovvero, si ottiene semplicemente un risultato positivo o negativo, ma non un valore preciso.

Test sanguineo quantitativo

In quanto al test di gravidanza quantitativo, esso misura il livello specifico dell’ormone hCG nel sangue, potendo così intuire se siamo di fronte a una gravidanza o, al contrario se, a causa del basso valore o alla diminuzione di questo, è stata persa la gravidanza o se si tratta di un positivo per alcuna delle ragioni di cui abbiamo parlato anteriormente.

Valori inferiori a 10 mUI/ml sono solitamente incerti, perciò è consigliabile ripetere le analisi 3 o 4 giorni dopo per verificare se questo valore aumenta o diminuisce. Il livello di ormone beta-hCG deve duplicarsi approssimativamente ogni 48 ore dall’inizio della gestazione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

inviTRA