Menopausa precoce

Le donne, al momento della nascita, hanno tutti gli ovuli che svilupperanno nell’arco della vita: in questo senso, funzionano al contrario degli uomini, che, a partire dalla pubertà, sono in grado di fabbricare spermatozoi nei loro testicoli. Le donne hanno tutti i follicoli nelle loro ovaie che, a partire dalla pubertà, ogni mese si sviluppano, producendo un ovulo. Se questo non viene fecondato, si espelle come mestruazione. Questo processo si ripete fino ai 45 anni (in media), quando la riserva ovarica si estingue e comincia la menopausa.

Guasto ovarico precoce

Nel caso delle donne che soffrono di guasto ovarico prematuro (POF), anche chiamato menopausa precoce, la perdita della funzione ovarica avviene prima dei 40 anni, e può anche manifestarsi nell’adolescenza. Queste donne smettono di ovulare, l’ovaio smette di produrre gli ormoni pertinenti (estrogeni e progesterone), e la mestruazione scompare conseguentemente.

E’ un problema relativamente frequente, che colpisce circa il 14% delle donne in età fertile.

Sintomi

I sintomi che notano le donne con POF sono molto simili a quelli che si presentano nella menopausa, e sono dovuti alla mancanza di estrogeni.

L’assenza di ciclo, o amenorrea, è il sintomo che attira maggiormente l’attenzione, soprattutto in donne giovani. Altri sintomi possono essere:

  • Soffocamenti
  • Sudori
  • Alterazioni emotive
  • Alterazioni del sonno
  • Secchezza vaginale
  • Diminuzione del desiderio sessuale

Sintomi del guasto ovarico precoce

Diagnosi

Le esplorazioni fisiche e ginecologiche sono la miglior forma di diagnosticare questa patologia. Sono altresí importanti le analisi ormonali del sangue.

Nel caso in cui si soffre di POF, le analisi mostreranno una diminuzione dell’estradiol (ormone prodotto dall’ovaio) e, di conseguenza, un aumento nei livelli dell’ormone follicolo-stimolante o FSH.

Cause

In molte occasioni, non è possibile trovare le cause che possono produrre il guasto ovarico prematuro. Di solito, le più frequenti sono:

  • Alterazioni genetiche nei cromosomi, come avviene nella Sindrome di Turner o nella Sindrome dell’X fragile, tra le altre.
  • Malattie autoimmuni: In questo caso, il sistema immunitario produce anticorpi contro l’ovaio, distruggendo o alterando la riserva ovarica.
  • Trattamenti contro il cancro, come la chemioterapia e la radioterapia. A seconda dell’intensità di questi trattamenti, il guasto ovarico può essere reversibile.
  • Chirurgie in cui si estirpa parzialmente o totalmente l’ovaio.
  • Materiali tossici: tabacco, solventi, ecc.
  • Antecedenti famigliari: se la madre o la sorella di una donna ha sofferto di menopausa precoce, bisogna informare il medico, poiché ciò avviene con maggior frequenza all’interno di una stessa famiglia.

Guasto ovarico precoce. Cause.

Conseguenze

Come conseguenza del deficit estrogenico, le donne che soffrono di guasto ovarico prematuro hanno maggior tendenza a sviluppare l’osteoporosi, ed aumentano i rischi di avere qualche malattia cardiovascolare.

Un’altra possibile conseguenza del POF è la sterilità. Quando il guasto ovarico è spontaneo, ed il cariotipo è normale, l’ovaio può funzionare in modo intermittente, ed il 5-10% delle donne riescono a restare incinte spontaneamente.

Tuttavia, non esiste la prova che ciò possa avvenire, per cui, dopo qualche tentativo senza successo di stimolazione dell’ovulazione, nei trattamenti di fecondazione in vitro, le opzioni migliori perché queste donne abbiano figli sono la donazione di ovuli, o l’adozione.

Trattamento

Il trattamento si basa principalmente sulla terapia ormonale con estrogeni. Può essere utilizzata una terapia ormonale sostitutiva (TOS), o anche pillole anticoncezionali combinate (estrogeni-progesterone).

guasto ovarico precoce. Conseguenze.

E’ molto importante che le donne che hanno un guasto ovarico prematuro capiscano ed assimilino la situazione, poiché a volte possono avere difficoltà ad accettare la diagnosi. Per questo, è imprescindibile che ricevano le informazioni adeguate e, se lo si ritiene necessario, anche supporto psicologico, soprattutto nei casi di donne che non hanno potuto avere figli.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

inviTRA