Maternità surrogata: quando è possibile

La maternità surrogata, o ventre in affitto, è una soluzione per molte persone che vogliono formare una famiglia. In Italia non è consentito effettuare un processo di maternità surrogata, ma c’è la possibilità di farlo all’estero.

Sia gli uomini che decidono di formare una famiglia monogenitoriale, sia le coppie omosessuali maschili, devono avvalersi di una madre surrogata, se vogliono essere i genitori biologici dei loro figli. Ricorrono anche a tale processo coppie eterosessuali in un caso grave di infertilità femminile, ad esempio se la donna non ha l’utero.

In altri paesi, come gli Stati Uniti, il Canada, l’India o l’Ucraina, la maternità surrogata è regolata ed è una procedura legale. Gli italiani che desiderino avere un bambino attraverso una madre in affitto, devono recarsi in questi paesi per riuscire ad avere un figlio proprio. Una volta che il bambino è nato e si sono eseguite le procedure necessarie per permettergli di acquisire la cittadinanza, si torna a casa per iniziare la nuova vita.

Un padre surrogato

Ci sono diverse opzioni di maternità surrogata: nella surrogazione gestazionale, la gestazione degli embrioni viene svolta dalla madre surrogata. La fecondazione è effettuata con lo sperma del futuro padre, o donatore, insieme all’ovulo della futura madre, o donatrice. Questo tipo di maternità surrogata è la più comune, ed è quella preferita dai futuri genitori, perché in questo modo la madre gravida non fornisce i suoi ovuli.

Esiste inoltre la surrogazione tradizionale: in questo processo, la madre surrogata fornisce i suoi ovuli e viene inseminata con sperma del futuro padre, o donatore. Questo metodo non è molto utilizzato oggi, poiché esiste un maggior legame emozionale fra la donna gravida ed il bambino venturo.

Anche se il ventre in affitto è un fatto controverso per alcuni settori della società, è sempre più presente ed ha cessato di essere un argomento tabù. La realtà ci indica che, in molti casi, la surrogazione è l’unica alternativa per coloro che vogliono realizzare il sogno di diventare genitori.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Sezioni

inviTRA