Infertilità e sterilità

Definizione

Si definisce sterilità l’incapacità di ottenere una gravidanza da parte di una coppia: non avviene la fecondazione dell’ovulo da parte dello spermatozoo. La definizione d’infertilità, invece, riguarda l’incapacità di avere un bambino: ci sono dei problemi durante la gravidanza e questa non va a buon fine.

Nonostante ciò, è facile trovare nella bibliografia che i due termini vengano utilizzati come sinonimi, nel senso dell’impossibilità di avere una discendenza, senza sottolineare in che parte determinata si produce il problema.

Cause

Le cause di sterilità possono essere assolute o relative, anche se la forma più comune di organizzarle è a partire dal genere che colpiscono: da una parte esistono le cause di sterilità femminile, e dall’altra, quelle maschili. La sterilità non si manifesta nello stesso modo negli uomini e nelle donne, per cui nemmeno le cause sono le stesse, anche se è vero che esistono fattori di rischio che condividono entrambi. Vediamoli in dettaglio:

Sterilità femminile

Fattore endocrino ovarico

Il fattore endocrino ovarico è una delle cause della sterilità nelle donne; l’anovulazione cronica può essere dovuta a cause diverse, secondo la OMS:

  • Disfunzione dell’ipotalamo e dell’ipofisi.
  • Alterazione della secrezione ipotalamo-ipofisaria.
  • Problema ovarico primario o secondario.
  • Iperprolattinemia.
  • Ipoprolattinemia.
  • Amenorrea.

Fattore tubarico

Alterazioni a livello delle trombe e dello spazio tubo-ovarico, che complicano l’incontro dell’ovulo con lo spermatozoo. E’ dovuto anche ad infezioni come l’endometriosi o la salpingite, così come ad infiammazioni nelle trombe di Falloppio.

Fattore cervicale

Questo fattore, a sua volta, si divide in due cause possibili di sterilità nella donna: da un parte, esistono alterazioni funzionali del collo dell’utero, dall’altro, alterazioni anatomiche del collo dell’utero.

Fattore uterino

Possiamo dividere anche questo in cause d’origine uterina (malformazioni, miomi e sinechie), e cause d’origine endometriale (endometriti e polipi).

Sterilità femminile

Sterilità maschile

Le cause che generano sterilità negli uomini si dividono nei seguenti fattori:

Fattore pretesticolare o endocrino

Sono alterazioni degli ormoni LH ed FSH, prodotti dall’ipofisi. Possono essere dovute o a disturbi ipotalamici, o a problemi endocrini.

Fattore testicolare

  • Orchite.
  • Idrocele.
  • Aplasia germinativa.
  • Traumi.
  • Criptorchidia o criptorchidismo.
  • Varicocele.

Fattori spermatici: infertilità maschile.

Fattore postesticolare

Se si vuole avere figli, è importante conoscere i valori della capacitazione spermatica, e si raccomanda di leggere le indicazioni delle differenti tecniche di riproduzione assistita che maggiormente si adattano ad ogni caso, a seconda di quali sono i risultati delle analisi. In questo fattore, i problemi possono essere:

  • Eiaculazione retrograda.
  • Impotenza sessuale.
  • Infezioni seminali.
  • Ostruzioni della via spermatica.

Fattore spermatico

La sterilità maschile, dovuta ad un fattore spermatico, si riferisce ad alterazioni degli spermatozoi. Esiste un gran numero di varianti, a seconda dei problemi degli spermatozoi. Questi problemi possono riguardare sia la mobilità, sia la morfologia, sia la quantità raccolta nel campione, ecc.

Infertilità

E’ l’incapacità, dopo essere rimasta incinta, di portare a termine una gravidanza completa ed avere un bambino.

Alcuni esempi d’infertilità potrebbero essere: aborti a ripetizione, aborto abituale, aborto iterativo, aborto ricorrente o perdita gestazionale ripetuta.

Problemi d'infertilità

Ne esistono due tipi, come nella sterilità: l’infertilità primaria e l’infertilità secondaria.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

inviTRA