FSH

L’ormone FSH, o follicolostimolante, è un tipo di ormone gonadotropina che viene sintetizzato dall’ipofisi, e viene prodotto sia negli uomini sia nelle donne. In entrambi i sessi, la sua funzione è regolare il ciclo riproduttore.

Si occupa della secrezione di estrogeni e il suo nome, “follicolo-stimolante”, deriva dalla sua funzione nella donna, poiché viene stimolato il follicolo, affinché si sviluppi e cresca all’interno dell’ovaio, finché è maturo.

Stimolazione follicolare mediante FSH

Nella fecondazione artificiale viene impiegato come farmaco, e prescritto durante la stimolazione controllata dell’ovulazione nell’inseminazione artificiale, nella fecondazione in vitro convenzionale o nell’ICSI, al fine d’indurre nelle ovaie un aumento del numero dei follicoli in crescita, e di stimolare il loro sviluppo.

Indicazioni

La prescrizione dell’FSH come farmaco nella fecondazione artificiale è indicata nei seguenti casi:

  • Donne con Sindrome dell’ovaio policistico (POS)
  • Precedenti esiti negativi della stimolazione ovarica con altri farmaci
  • Donne con elevati livelli di LH nel plasma sanguigno

Vantaggi

I vantaggi di utilizzare l’FSH per stimolare la produzione di ovuli nelle donne in trattamento sono:

  • Gli effetti collaterali sono scarsi, soprattutto per quanto riguarda l’ormone ricombinante, che è più puro e non presenta tracce di urina.
  • Produce vari follicoli omogenei, con un buon numero di ovociti in ogni stimolazione.
  • E’ molto efficace, giacché una dose ridotta è sufficiente per stimolare l’ovaio correttamente.

Farmaci di FSH

Svantaggi

Gli svantaggi dell’uso di questo farmaco nei cicli di fecondazione artificiale sono i seguenti:

  • Se non è adeguatamente regolata dal ginecologo, la dose di somministro può causare la Sindrome da iperstimolazione ovarica (OHSS).
  • Gravidanza multipla: per via dello sviluppo di più di un follicolo, può causare questo tipo di gravidanza, soprattutto nei trattamenti d’inseminazione artificiale.
  • Alto costo economico: specialmente l’FSH ricombinante ha un costo più elevato rispetto a quello d’origine urinaria.

Farmaco FSH

A seconda dell’origine, esistono due modi di ottenere l’FSH per utilizzarlo come farmaco, e sono:

FSH urinario

E’ il modo più tradizionale di ottenere una grande quantità di FSH. Deriva dalla purificazione dell’urina delle donne in menopausa. Con la menopausa, infatti, non si sviluppano nuovi follicoli, e le donne hanno un alto contenuto di FSH nelle urine.

Esistono due tipi di FSH d’origine urinaria:

  • L’hMG: gonadotropina menopausica umana, che contiene 75 UI di FSH e 75 UI (unità internazionali) di LH. I farmaci sono chiamati Menopur ed hMG lepori.
  • L’FSH altamente purificato: in sostanza, tutto quello che contiene è FSH, si trova solo meno di 0,1 UI di LH.

FSH ricombinante

L’FSH di origine ricombinante si ottiene attraverso tecniche d’ingegneria genetica. In questo caso esiste solo l’FSH; non sono presenti tracce di LH in questo tipo di farmaci, chiamati Gonal e Puregon.

FSH ricombinante

Esiste un altro farmaco, chiamato Pergoveris, che è un mix di varie gonadotropine, poiché contiene 150 UI di FSH ricombinante e 75 UI di LH ricombinante.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

inviTRA