Inseminazione o Fivet con donazione di seme?

    • Diana Falsetti

      Ho 28 anni e da prime indagini non hanno ritrovato alcun tipo di problema. C’è ovulazione e utero tutto bene.
      Mio marito, invece, presenta un’assenza bilaterale congenita dei vasi deferenti e da esami anche una fibrosi cistica e microdelezione del cromosoma y.
      Alla luce di questi esiti, ci hanno consigliato una donazione del seme. Stiamo ancora decidendo se scegliere questo percorso ma ci chiedevamo quale fosse la strada più giusta.
      Inseminazione o fivet?
      Mi scuso per la banalità della domanda ma son alquanto confusa perché ogni volta che chiedo informazioni ad una clinica partono subito con fivet senza neanche far domande…
      Grazie in anticipo

      Ottobre 15, 2015 alle 7:52 pm
      #5134 Rispondere
    • Salve, nelle condizioni in cui è necessario ricorrere alla donazione di liquido seminale, si programma un trattamento di FIVET piuttosto che di inseminazione intrauterina in quanto si presuppone che il liquido seminale del donatore sia di ottima qualità, non solo per concentrazione di spermatozoi ma anche per mobilità e morfologia.
      L’unica indicazione all’inseminazione intrauterina è, infatti, rappresentata da un deficit lieve della mobilità degli spermatozoi, che non deve essere assolutamente presente nel liquido seminale del donatore altrimenti sarebbe opportuno cambiarlo!
      Spero di essere stata abbastanza chiara!

      Ottobre 16, 2015 alle 12:41 pm
      #5137 Rispondere
Altri argomenti collegato a questo forum Messaggi Aggiornato
Che alternative ci sono per rimanere incinta dopo un isterectomia? 2 4 anni, 7 mesi fa
Aborto dopo ovodonazione 2 4 anni, 7 mesi fa
Autofecondazione 1 4 anni, 7 mesi fa
inviTRA