Fertilità

Viene denominata fertilità la capacità di riproduzione, e la possibilità di avere una discendenza. Negli esseri umani intervengono molti fattori che determinano la capacità di procreare, tanto nell’uomo quanto nella donna. Esistono fattori culturali, come le conoscenze sulla sessualità, il matrimonio, ecc.; fattori ambientali, come la contaminazione o le radiazioni che possono colpire la fertilità; tuttavia, il fattore più importante è quello biologico.

I fattori biologici sono: l’età riproduttiva, la capacità di avere rapporti sessuali, la salute di entrambi i progenitori, la qualità del seme, la qualità degli ovuli e la capacità della donna di portare a termine una gravidanza.

Spermatozoi verso l'ovulo

Fertilità maschile

La fertilità maschile dipende in modo diretto dagli spermatozoi che l’uomo produce: egli nasce con organi maschili immaturi, che, con l’arrivo della pubertà, subiscono cambi ormonali che consentono che nei testicoli comincino a generarsi spermatozoi.

Nei testicoli si producono permanentemente spermatozoi, in strutture chiamate tuboli seminiferi. In seguito, vengono trasportati per vari condotti, ed espulsi attraverso l’uretra durante l’eiaculazione.

Fertilità femminile

Il sistema riproduttore della donna funziona in modo molto diverso: in questo caso, dal momento in cui nasce, nella bambina sono già presenti tutti gli ovuli che avrà nella sua vita.

Con l’arrivo della pubertà, le donne cominciano ad avere il ciclo mestruale, che consiste in una sitmolazione, all’interno dell’ovaio, di una serie di follicoli (strutture che contengono gli ovociti), finché viene liberato un ovocito (cellula che in seguito si trasformerà in ovulo): questo processo avviene tutti i mesi. Quando terminano gli ovuli, la donna giunge alla menopausa, che rappresenta la fine della sua fase riproduttiva.

Studio della fertilità

Se una coppia che non può avere figli in modo naturale decide di recarsi ad una clinica di riproduzione assistita, è necessario che si realizzi uno studio personalizzato di ogni membro della coppia.

Spermatozoo che feconda un ovulo

In primo luogo, si effettua un’ampia intervista, affinché il medico possa determinare quali test saranno necessari per poter effettuare una diagnosi corretta, poiché il ventaglio di test è molto ampio e, in qualche caso, molti non sono necessari – si cerca di personalizzare al massimo lo studio della fertilità.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

inviTRA