Fattori di rischio della Sindrome da Iperstimolazione ovarica

Esistono diversi fattori di rischio che possono portare all’OHSS. Tra di loro, i seguenti:

Età

La frequenza dell’OHSS aumenta nelle donne giovani, poiché esse possono presentare un maggior numero di follicoli ovarici ed una maggior densità di recettori di gonadotropine. Si calcola che l’età a partire dalla quale questo fattore di rischio si riduce sono i 35 anni.

Indice di massa corporale

Questa sindrome è più frequente nelle donne con indice di massa corporale basso, cioè nelle donne magre.

Gravidanza

Nelle donne che hanno già avuto figli, la frequenza con cui si manifesta la Sindrome da Iperstimolazione ovarica aumenta. Inoltre, è più probabile quando si è avuto una gravidanza multipla.

Protocollo di stimolazione ovarica

Esistono controversie a proposito dei farmaci che possono causare OHSS. Sembra che somministrare FSH riduca il rischio di OHSS, mentre il somministro di analoghi di GnRh (aGnRh) accresce il rischio che la sindrome si manifesti.

Sindrome da Iperstimolazione ovarica

Risposta follicolare

Vanno tenuti presente i livelli di estradiol (E2), il numero totale dei follicoli e le loro dimensioni. Con follicoli di dimensioni ridotte (meno di 9 millimetri) e medi (tra i 9 e i 14 mm), il rischio aumenta.

Anamnesi precedente dell’OHSS

Esiste il rischio di ricorrenza, nel caso di aver già sofferto di OHSS: ciò dipenderà dall’anamnesi medica di ogni paziente. Come nel caso degli altri fattori di rischio, ogni donna si trova in una situazione concreta molto personale, che non consente in nessun caso di generalizzare e di ampliarla al resto delle pazienti con lo stesso problema.

Sindrome dell’ovaio policistico

La Sindrome dell’ovaio policistico (POS), anche denominata Sindrome di Stein-Leventhal, è una patologia endocrina che causa uno degli squilibri ormonali più frequenti nelle donne in età riproduttiva. E’ stata rilevata una maggior probabilità di soffrire della Sindrome da Iperstimolazione ovarica, se si soffre di ovaie policistiche.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

inviTRA