Criptozoospermia

Per criptozoospermia intendiamo una grave alterazione della concentrazione di spermatozoi. I valori che la OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, considera come valori di riferimento sono 15 milioni di spermatozoi/ml, il minimo per poter rimanere incinta in maniera naturale.

Quando la concentrazione di spermatozoi scende al di sotto di 15 milioni, si parla di oligozoospermia, ma se questa concentrazione è ancora più bassa, allora si parlerà si criptozoospermia.

Nella criptozoospermia l’eiaculato contiene meno di 100.000 spermatozoi per millilitro nel suo seme.

La qualità del seme

Per ottenere una gravidanza naturale è necessario che ci siano spermatozoi nell’eiaculato, grazie alle tecniche di riprosuzione assistita è possibile rimanere incinta pur avendo un unico spermatozoo utilizzabile ad ovulo estratto.

Diagnosi della criptozoospermia

Per analizzare la qualità del seme, si effettua uno studio del seme al microscopio attraverso il seminogramma. Nel caso di un uomo criptozoospermico, mettendo una goccia di eiaculato nel microscopio non si trovano spermatozoi.

Se accaded ciò, si concentra il seme attraverso centrifugazione e gli spermatozoi presenti si depositeranno nel fondo del tubo. Si prende quindi un campione dal fondo del tubo e si osservano di nuovo al microscopio.

Camere di conteggio al microscopio

Esistono due tipi di camere che facilitano il conteggio degli spermatozoi al miscroscopio. Sono, a grandi linee, un supporto con griglia che rende più facile contare gli spermatozoi. Ha un volume fisso che aiuta a calcolare rapidamente la concentrazione del campione.

La camera Makler misura quantità di milioni di spermatozoi per millilitro e nel caso della criptozoospermia questo non ha senso, perchè abbiamo bisogno che misuri concentrazioni più esigue di spermatozoi, in questi casi quindi si può utilizzare la camera di Neubauer, che permette di misurare con esattezza valori di 10.000 spermatozoi per millilitro.

Conteggio in seminogramma

Trattamento della criptozoospermia

Una concentrazione molto bassa di spermatozoi può essere dovuta da un’ostruzione delle vie seminali in qualche punto del percorso di uscita del seme. D’altra parte è possibile che il problema risieda nella produzione di spermatozoi nel testicolo.

Se il seme ha questa concentrazione tanto limitata di spermatozoi, la tecnica di riproduzione assistita indicata è una ICSI, per la quale è necessaria una quantità di spermatozoi uguale o superiore al numero di ovuli ottenuti dal prelievo, è preferibile averne di più per poter selezionare quelli con una morfologia e una mobilità migliore, prima di fare la microiniezione, ma anche con una per ovulo sarebbe posibile rimanere incinta.

1 Commento

  1. Ecco il mio caso: mio marito è affetto da azoospermia ostruttiva, gli hanno già fatto una biopsia testicolare. È possibile per me rimanere incinta naturalmente, senza dover ricorrerre all’ICSI?
    È molto importante per me saperlo!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

inviTRA