Congelamento degli spermatozoi

Il congelamento dello sperma è una tecnica ampiamente utilizzata e che serve per conservare la fertilità nell’uomo. Una volta che lo sperma viene analizzato si effettua il congelamento del campione. Questi campioni si conservano in banche di sperma, dove possono rimanere per un tempo illimitato, fino a che se ne richieda l’uso.

La qualità degli spermatozoi praticamente non viene alterata dal congelamento, in modo che in seguito si possano utilizzare in tecniche di riproduzione assistita per raggiungere la gravidanza.

Il congelamento dello sperma si basa nel mescolare lo sperma così com’è nel campione con un crioprotettore, composta basicamente da proteine presenti nel rosso d’uovo, e nel congelarlo poco a poco, abbasando gradualmente la sua temperatura fino ad immergerlo nell’azoto.

In cosa consiste il congelamento di sperma?

Formati di congelamento

Il congelamento può avvenire in criotubi, che sono piccoli tubi da esperiamenti dell’ordine di 1 Ml di capacità, dove si deposita lo sperma mescolato con il crioprotettore e si pone in atto un congelamento lento, prima con vapori di azoto e successivamente con azoto liquido, i criotubi si conservano ordinati in alcuni bastoncini che si mettono in esso.

Il congelamento degli spermatozoi si effettua in piccole pillole quando lo sperma è valido, come un lavaggio seminale di virus di HIV o un paziente che congelò il suo sperma anteriormente a un trattamento di chiemioterapia, in modo che così risulti più facile il suo razionamento in caso in cui si necessitasse per vari cicli di fecondazioni in vitro e si conserva in barattoli perfettamente identificati immersi in serbatoi di azoto liquido.

Indicazioni

Pazienti oncologici

Gli uomini che soffrono di cancro e vanno a sottoporsi a trattamenti di chemioterapia y radioterapia devono conservare la loro feritilità prima, se desiderano diventare padri, una volta superata la malattia è possibile che la produzione di spermatozoi venga alterata, o che la qualità di questi sia molto bassa. Passato del tempo è possibile che si annulli l’alterazione negli spermatozoi, però nella maggior parte dei casi questi farmaci portano ad un infertilità maschile permanente.

Vasectomia

Esistono pazienti che decidono di sottoporsi alla vasectomia come metodo anticoncezionale, in quanto non deisderano più figli, però decidono di lasciare un campione di sperma crioconservato come precauzione. In questo modo potrebbe comunque tornare ad essere padre in caso di un pentimento, con la stessa o un’altra partner.

Problemi a depositare il campione

Esistono uomini che si trovano in difficoltà nel momento di eiaculare, o talvota è un problema diario, così se lascia un campione conservato nella banca dello sperma della clinica di riproduzione assisitita non è necessario che sia presente il giorno in cui la donna si sottopone al trattamento di fecondazione.

Congelamento di sperma: indicazioni

Donatori di seme

La legislazione spagnola obbliga i centri ad effettuare una serie di prove per garantire che lo sperma non sia contaminato, queste prove devono effetuarsi mesi dopo la donazione, per questo è necessario che tutti i campioni di donatori siano congelati.

Utilizzo dello sperma congelato

Nel momento in cui lo si richieda, lo sperma congelato può essere impiegato per una inseminazione artificiale o per una fecondazione in vitro, a seconda del caso. Se il congelamento è stato lento, il decongelamento è rapido e si passa da -196ºC a 37ºC in pochi minuti. Il processo dura circa 15 minuti e da lì si procede e può già essere impiegato per la tecnica di riproduzione assistita che si necessita.

1 Commento

  1. AFAICT you’ve coevred all the bases with this answer!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

inviTRA