Cliniche di donazione di ovuli

La decisione di una possibile donatrice di rivolgersi ad un centro di riproduzione assistita è importante, poichè si deve trovare il momento adatto per, non solo informarsi, ma anche effettuare il processo della donazione.

È fondamentale informarsi su tutto ciò che il procedimento comporta, poichè ricevere un’informazione completa e veritiera aiuterà la potenziale donatrice a prendere la decisione adeguata. Questa informazione potrà essere fornita da parte di un centro di riferimento e omologato, dato che il processo, da non effettuare sotto rigorosa prescrizione medica, potrebbe comportare dei rischi. Per questo il centro al quale ci si rivolge deve essere sotto un rigoroso regolamento legislativo, oltre al fatto che al giono d’oggi, essere in possesso di un certificato di qualità, come quello delle norme ISO può essere un detonatore nel momento di scegliere la clinica a cui rivolgersi.

In Invitra.it vi informeremo dove potete rivolgervi, il centro di fiducia e omologato più vicino alla vostra zona di residenza. Lì potrete ottenere infomrazioni su come effettuare il processo, i rischi, le possibilità future di questi gameti, ecc.

Donare ovuli in Spagna

La donatrice dovrà mettersi in contatto con il centro in questione poichè la donazione di gameti per le finalità autorizzate dalla legge è un contratto gratuito, formale e confidenziale tra il donatore e il centro autorizzato.

Processo di selezione per la donazione di ovuli

Durante il primo contatto verranno richiesti i dati di affiliazione necessari per poter concordare l’intervista personale con un componente dell’equipe.

Ricorrendo all’intervista personale, si dovranno dare alla donatrice tutte le informazioni necessarie sul processo, con i pro e i contro, perchè la decisione sia basata sulla realtà e non su una finzione o supposizione.

Nel caso prosegua con l’idea di voler donare, si aprirà nel centro la storia clinica della donatrice e una intervista psicologica dove si valuterà una gamma di variabili di questa potenziale donatrice, per decidere riguardo la sua accettazione al programma di ovodonazione.

Donatrice di ovuli

Se la donatrice viene accettata, si proseguirà con i test. Una volta valutate tutte le analisi, si andrà ad individuare la persona che riceverà gli ovociti della donatrice (la ricevente) e inizieranno il trattamento in maniera sincrona.

La ricevente di ovuli non può mai scegliere la donatrice, poichè è un processo anonimo, è il proprio centro a scegliere la donatrice e la ricevente che vanno a formare parte dello stesso processo, valutando, tra molte cose, le caratteristiche fisiche di entrambe.

In Spagna la legge è molto rigorosa in quanto all’anonimato nei processi di donazione di gameti e i “bambini alla carta” e la surrogazione (madre di qualcuno o ventre di qualcuno) sono totalmente proibiti.

1 Commento

  1. Non credo sia giusto non poter scegliere la donatrice, io vorrei sottopormi ad un trattamento di fecondazione assistita e vorrei poter scegliere la donna alla quale mio figlio assomigliera e che ne determinerà le caratteristiche fisiche! Dovrebbe essere possibile avere libertà decisionale almeno sul proprio figlio!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

inviTRA