Analisi della quantità di leucociti nel seme e spermocoltura

La quantità di leucociti nel seme si valuta mediante seminogramma.

Per realizzare il conteggio dei leucociti, si calcola la quantità di questi per millimetro di seme; per un miglior rilevamento, è possibile effettuare il test della perossidasi.

Valori uguali o inferiori ad un milione di leucociti/ml di seme sono considerati normali.

Le alterazioni in cui i valori superano i 10 milioni di leucociti/ml sono chiamate con il nome di prospermia.

La presenza di leucociti nel seme è il riflesso di un’infezione che può causare una sterilità, temporanea o permanente, nel caso in cui non venga trattata.

Presenza di leucociti nel seme

Quando si rilevano valori superiori al milione di leucociti/ml, si effettua uno studio batteriologico, che consiste nel coltivo del seme.

Il coltivo di seme, o spermocoltura, consiste nell’analisi del seme in cerca d’infezioni causate da batteri, funghi, ecc. Vengono impiegati diversi metodi di coltivo:

  • Agar Sangue
  • Agar Cioccolato
  • Agar EMB Levine

I campioni vengono incubati alla temperatura adeguata ad ogni metodo, ed in seguito si realizza un’osservazione ed un conteggio delle colonie. Il colore della colonia è indicativo del microorganismo che la costituisce.

Si possono praticare tinture ed osservazioni al microscopio, per determinare il microorganismo causante.

E’ possibile trovare batteri come: Eschirichia coli, Klebsiella pneumoniae, Proteus mirabilis, Pseudomonas aeruginosa, Staphilococcus aureus, ecc.

I batteri possono annidarsi in qualunque organo delle vie seminali, come i testicoli, causando orchite, l’epididimo (che provoca l’epididimite), o prostatite, se si trova nella prostata.

Nel caso in cui si rilevi la presenza di qualche organismo, lo specialista fornirà un trattamento per eliminare l’infezione.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

inviTRA